giovedì 26 novembre 2015

Acque micellari a confronto: Sephora VS Garnier

Ciao a tutte!
Qualche tempo fa avevo messo a confronto due mascara, uno low cost e uno più costoso, che però avevano teoricamente la stessa funzione. Si parlava di due case cosmetiche come Rimmel London e Benefit Cosmetics. Mascara a confronto
Questa volta invece ho voluto mettere vicino due acque micellari (è brutto dire acque?), partendo sempre dall'idea che si può spendere di più o di meno per un prodotto, ma non necessariamente metterà tutte d'accordo.
E' da qualche mese ormai che si fa tanto parlare di Acqua Micellare e in particolar modo della TUTTO IN 1 per Pelli Sensibili di GARNIER.
Dal sito Garnier.it
Presa dalla curiosità di provare questo tanto decantato prodotto, ho atteso di finire quella che stavo usando precedentemente e poi finalmente l'ho acquistata.
Mi sono fatta convincere da tante recensioni positive in merito.
I tre obiettivi del prodotto sono STRUCCARE, DETERGERE, e LENIRE.
Il prezzo, per 400 ml di prodotto (un'infinità) è di 4,99 €, sia sul sito, sia nei negozi (anche se qui potreste trovare delle offerte).
Non aspettatevi una lista ingredienti bio: anche se non contiene parabeni, e l'azienda cerca di utilizzare prevalentemente attivi di origine naturale, l'inci non è verde, per cui vengono comunque fatti dei passaggi nella lavorazione che introducono sostanze potenzialmente dannose. Sottolineo il potenzialmente perchè io non ho mai sentito nessuna lamentersi di eventuali allergie, brufoli o simili dopo l'uso di questo prodotto.

A SUO FAVORE
- Il prezzo la mette sicuramente in cima alla lista delle acque micellari più appetibili.
- Non ha profumo, caratteristica che apprezzo in un detergente.
- Strucca relativamente bene (specifico sotto).
- Non brucia gli occhi.
- Non unge.
- Si asciuga in tempi brevissimi.

CONTRO
- E' vero che strucca abbastanza bene, ma se limitiamo il discorso a trucchi normali, da tutti i giorni. Se ci spostiamo su un make up waterproof non mi ci trovo del tutto.
In questo caso devo insistere un pò di più e passare più volte sulla stessa zona, imbevendo il batuffolo di cotone più volte.
- Secca leggermente la pelle, lasciandomi su quella sensazione di "viso che tira".

Come avrete notato, sono sicuramnete maggiori i pro rispetto ai contro, per cui vi posso già anticipare che sono contenta dell'acquisto che ho fatto, grazie anche ai consigli di alcune di voi.

Veniamo ora all'Acqua Micellare Struccante di SEPHORA. Il nome per la verità è tutto in francese, ma penso non ve ne importi molto!
Dal sito Sephora.it
Questa è in assoluto la mia prima acqua micellare. Dopo aver sentito tanto parlare di questo nuovo modo di struccare e detergere il viso, mi ero finalmente decisa a provare, perchè ero stufa di latte detergente, tonico e bifasici.
L'ho comprata qualche mese fa e mi è durata un bel pò di tempo.
E' venduta in tre formati, ma quella che vedete in foto è quella che ho scelto io: sono 200 ml di prodotto al prezzo di 8,50 €.
Alle tre azioni (strucca, deterge e lenisce), si aggiunge anche una funzione astringente sui pori e una idratante.
Anche stavolta l'inci non è verde, ma Sephora non ha mai neppure sbandierato alcuna velleità Bio.

A SUO FAVORE
- Strucca divinamente qualsiasi tipo di make up. Non ho provato con la calce viva, ma penso che struccherebbe anche quella, tanto per darvi l'idea! Prendete un batuffolo di cotone leggermente inumidito, passate delicatamente su viso e occhi et voilà...trucco sul cotone e non più sul viso.
E' davvero da 10 come potere struccante.
- Idrata
- Non unge
- La pelle stavolta non tira.

CONTRO
- Il prezzo la mette sicuramente tra quei prodotti che, se provi e ami ricomprerai, nonostante il prezzo nettamente superiore alla media.
- Attenzione agli occhi: a differenza della collega, questa se vi va dentro gli occhi vi farà piangere parecchio!
Dopo aver provato una volta (ovviamente mi ci è entrata per sbaglio, non volevo usarla come collirio!), vi assicuro che le volte successive ci sono andata molto piano nella zona occhi, sopratutto se il trucco era particolarmente resistente!
- E' profumata: a dirvi la verità a me non dispiaceva la profumazione, ma può dare fastidio, può non piacere e vi consiglio di darle una sniffata prima di acquistarla perchè è una fragranza abbastanza presente.


E quindi, direte voi, come si risolve la questione del confronto?
In questo caso penso si risolva con un ex-equo, anche se per motivi diversi.
L'acqua micellare di Garnier risponde a un'esigenza molto diffusa: un ottimo rapporto qualità-prezzo.
L'acqua micellare di Sephora è un'alleata fondamentale per rimuovere bene e velocemente il trucco, anche il più ostico.

Terminata quella di Garnier (cioè tra qualche mese vista la quantità di prodotto!) penso che proverò, se riuscirò mai a trovarla, l'Acqua Micellare alle Rose di Roberts. Se ne dice un gran bene e visto che con la salviette struccanti della stessa marca mi ci trovo benissimo e con la crema idratante idem, magari non c'è due senza tre e trovo il giusto compromesso del risparmio e della migliore qualità.

E voi cosa ne pensate? Avete provato questi prodotti? Fatemi sapere cosa ne pensate e se avete consigli, come sempre, sono ben accetti!

Alla prossima! Ciaoooo!!!

domenica 22 novembre 2015

Diamond Nails. Nailart autunnale. The Dark Essence con strass

Ciao a tutte e buona domenica!
Ebbene si, dopo un lunghissimo weekend (ho avuto ben due giorni di ferie prima della domenica), da domani si ricomincia con il solito tran tran.
Ma avendo avuto un bel pò di tempo a disposizione, oltre che pensare alla casa e ai lavori arretrati, ho potuto anche dedicarmi al blog, e a me stessa!
Oggi ho voluto creare una fantasia sulle unghie, che fosse allo stesso tempo elegante e non troppo impegnativa. Era da tantissimo  tempo che non riuscivo a dedicarmi alla nailart!
Questo è ciò che è venuto fuori!
Se non avessi avuto fretta di finire sarebbe venuta un pò meglio, ma come al solito vorrei fare trenta cose contemporaneamente e quando hai messo lo smalto dovresti invece stare un pò ferma!
Comunque vi racconto come l'ho fatta, perchè è dvvero semplicissima, e richiede solo un pò più di pazienza di quella che ho avuto io per rispettare i tempi di asciugatura tra un passaggio e l'altro.

COSA SERVE?
- Base unghie trasparente: quella che preferite
- Smalto coprente: io ho scelto il numero 15 Red I Am di Essence.
- Smalto con glitter non trasparente: io ho mixato una penna argentata di Pupa che faceva parte di un kit e uno smalto Kiko sempre argentato ma con i glitter.
- Un buon top coat: che non vi porti via la nail art mentre lo applicate
- Brillantini, dotter, un pennellino con punta fine
- E poi l'alleato numero 1: lo scotch!!!


PROCEDIMENTO
1) Dopo aver steso la base e lasciata asciugare, ho ritagliato dei piccoli pezzi di scotch e li ho posizionati sull'unghia in questo modo:
2) Ho passato lo smalto in due passate perchè la prima non era assolutamente omogenea, anche se il colore era più bello (una specie di color vino intensissimo).
3) Senza far asciugare lo smalto ho rimosso lo scotch delicatamente.
4) Ho lasciato asciugare lo smalto e con la penna argentata di Pupa ho tirato due linee ai bordi del triangolo rovesciato e ho lasciato asciugare.

5) Ho ripassato le linee con uno smalto sempre argentato, ma con qualche glitter, precisamente il numero 304 di Kiko (per falro ho usato il pennellino con la punta fine) e poi, aiutandomi con una goccina di top coat e un dotter, ho incollato i brillantini all'apice del triangolo.

 6) Asciugato il tutto e fermati i brillantini, ho steso il top coat e ho atteso che tutto fosse asciutto.
In realtà la mia pecca è stata la scelta del top coat per il passaggio finale, perchè questo di Essencce è ormai alla fine ed è troppo denso, per cui la sigillatura non è venuta bene.
Le linee argentate non sono dritte e perfette, ma di quello non mi importa tantissimo perchè è un particolare che si nota solo se fissi le unghie da vicino.
In definitiva, a me sembra carina come idea per questi sgoccioli d'autunno.
Fatemi sapere se vi piace o se l'avreste fatta diversamente o quel che volete. Si accettano anche buoni consigli!
Vi lascio con qualche foto fatta con la luce naturale.
Alla prossima!
Ciaoooo!!!!











venerdì 20 novembre 2015

Spazzola scioglinodi Elison...l'alter ego della Tangle Teezer.

Ciao ragazze!
Oggi si parla di capelli e in particolare dei tanto fastidiosi nodi, che in buona parte sono responsabili delle nostre sedute dal parrucchiere per il taglio delle punte e la sistemazione delle "ciocche scomposte".
Chi di voi ha i capelli lunghi saprà quanto è difficile sciogliere i nodi senza spezzare i capelli, quanto tempo occorre per spazzolare i capelli bagnati senza patire le pene dell'inferno e quanto sarebbe bello farlo velocemente e senza stress!
Un bel pò di tempo fa le beauty guru hanno iniziato a parlare della Tangle Teezer, spazzola dalle setole rivoluzionarie che permette di spazzolare i capelli limitando al massimo la rottura.
Io, nonostante mi abbia subito colpita, non l'ho mai comprata, più che altro per il costo: l'originale ha un prezzo al pubblico che si aggira sui 16,50 €, anche se girovagando su vari siti ho visto che l'acquisto on line avrebbe un costo più basso. Tanto per dirne una, su Amazon si trova anche a 12 €, incluse le spese di spedizione.
Non sapendo però se sarebbe stata davvero efficace o se invece era la solita cosa da sponsorizzare e quindi millantata come la panacea del male, non ho azzardato l'acquisto!
L'altro giorno però sono andata a fare la spesa al Conad e dovevo prendere un pò di elastici nuovi per i capelli, perchè quelli che avevo erano ormai slabbrati e vecchiotti (non ne compravo da circa due anni quindi ormai il loro tempo l'avevano fatto!).
Curiosando nello stand dedicato a capelli, unghie e trucco, ho visto che vendevano anche una spazzola che mi ha subito ricordato la Tangle Teezer.
L'ho girata e rigirata tra le mani, ho guardato il prezzo...e per 5,90€ ho deciso che potevo fare un tentativo!
La spazzola in questione è della marca Elison, tutta in plastica, rosa e nera, ha setole con le punte arrotondate e flessibili, con tre altezze diverse, per permettere di arrivare sia sugli strati superficiali dei capelli che su quelli più profondi.
A differenza della Tangle Teezer ha il manico, ma non è protetta in alcun astuccio.
Tanto per darvi una prima idea sulle differenze, inserisco due foto comparative.
La mia foto come al solito fa schifo (perchè smentirsi?), mentre l'altra l'ho preso da internet per cui è un pò più valida!


Come potete vedere, la forma è completamente diversa, ma la sostanza è che entrambe sono studiate per ridurre al minimo la rottura del capello quando viene spazzolato.
Io ho provato la mia spazzola tarocca sia su capelli asciutti che bagnati ed in quest'ultima occasione che l'ho trovata più valida, perchè ho sentito davvero la differenza con la mia solita spazzola (tra l'altro assolutamente bocciata dal mio parrucchiere!).

IL MIO PARERE
La spazzola scioglinodi di Elison è stato un buon acquisto, intanto perchè ho evitato di spendere il doppio o il triplo per l'originale, non sapendo neppure come mi ci sarei trovata, e poi perchè sui capelli è davvvero delicatissima. I nodi si sciolgono più velocemente e senza strappi.
Certo non fa' miracoli (quelli li lasciamo a qualcun altro!), ma la differenza con le normali spazzole, specialmente quelle che hanno i dentini sulle punte, è davvero notevole.
Sui capelli asciutti non è altrettanto efficace, più che altro perchè non riesce ad arrivare proprio alla radice, sopratutto nella nuca e inoltre li elettrizza leggermente.
L'impugnatura è comoda e si pulisce facilmente, cosa fondamentale per me, perchè mi fanno un pò schifo le spazzole con tutti i capelli attorcigliati in mezzo alle setole!

COMPRERO' LA TANGLE TEEZER ORIGINALE?
Sinceramente no! Va benissimo il suo alter ego, perchè fa' esattamente ciò che promette e a me se si chiama Elison e si presenta diversamente non cambia nulla. Non sono una fanatica della marca a tutti i costi.
Se una cosa fa' bene il suo lavoro perchè spendere di più per avere l'originale?

Vi lascio dunque con alcune immagini della mia nuova aiutante scioglinodi e vi saluto!
Scrivetemi pure cosa ne pensate nei commenti!
Alla prossima!

Ciao a tutte!!!!







domenica 15 novembre 2015

Cara Clio, oggi la Review te la faccio io! #Seibellacomesei

Ciao ragazze!
Questo post è dedicato alla  persona che per alcune di noi è stata la causa di tutto il nostro scialacquare denaro per i prodotti make up. Ebbene si, parlo di ClioMakeUp, al secolo, Clio Zammatteo.
Dubito fortemente che le appassionate di trucco non conoscano questo nome per cui non mi perdo in presentazioni.
Io l'ho conosciuta come youtuber e protagonista di un programma tv su Real Time intorno al 2011-2012 e da lì non ho mai smesso di seguirla.
I suoi canali ClioMakeUp e ClioMakeUpReview, hanno ormai una quantità di iscritti assurda: vi basti che il suo primo canale è ad  oggi sugli 812.000 iscritti (vi rendete conto di quante teste sono?).
Ebbene, dopo i successi sul web e in tv, la nostra collega blogger (mi piace vederla così! AHAHAHAH) ha deciso di proseguire il suo percorso con una puntatina in libreria.
Non che non ci fosse già arrivata, perchè se andiamo indietro con gli anni, Rizzoli aveva già pubblicato due libri tutorial nel 2009 e nel 2010 che avevano avuto un discreto successo.
Questa volta però Clio ha deciso di realizzare un altro dei suoi sogni e dare alle stampe il suo primo romanzo.
Uscito, sempre per Rizzoli, il 5 Novembre, "Sei bella come sei" è ad oggi al 34mo posto nella classifica dei libri più venduti in Italia per Mondadori, al 36mo per gli e-book della classifica Feltrinelli e addirittura al 18mo per IBS.
Vi racconto dunque cosa ne penso io, perchè per una volta, la review alla cara Clio, gliela farò io!
Quando ho saputo dell'uscita del suo primo romanzo mi sono subito saltati in testa due pensieri.
Il primo, semplice curiosità: cosa racconta il libro?
Il secondo, molto più materialista: che prezzo avrà? Si perchè ormai quando si parla di Clio bisogna anche prendere in considerazione il lato commerciale del suo personaggio. Ha fatto della sua passione un lavoro per sè e la sua famiglia, per cui la paura è quella di prendere una sonora fregatura, di acquistare un libro pensando sia un romanzo e ritrovarsi con in mano uno spreco di carta e inchiostro.
Al primo quesito  risponderò dopo e parto invece con i prezzi.
Evidenzio il plurale perchè c'è moltissima differenza a seconda della scelta che fate e del supporto che avete a disposizione.
In libreria il prezzo al pubblico è di 17 €: quando l'ho visto non ci ho neppure pensato a lasciarlo stare nello scaffale.
Si insomma, va bene tutto, ma per il primo romanzo di ClioMakeUp non volevo spendere tutti quei soldi.
Ricarico dunque la batteria del mio fidato Kobo (l'E-Reader di casa Mondadori) e vado a vedere il prezzo dello stesso romanzo in formato elettronico...7,90€. Ok. A questo punto si può fare!
Scarico dunque la versione elettronica del mio nuovo libro e mi immergo nella lettura.
Questa la prima di copertina.
IL ROMANZO (senza spoiler)
Veniamo dunque alla storia, al famoso primo quesito. Cosa racconta?
La storia in realtà è molto semplice: Clio non ha fatto altro che raccontare, con un misto di verità ed eventi riveduti e corretti, le sue prime esperienze a New York, dal suo arrivo con il sogno di diventare un MUA (Make-Up Artist) all'apertura del suo canale You Tube, passando per lezioni di inglese, amicizie nuove e storiche, il tutto condito dal solito cuore che batte per un nuovo amore.
In questo romanzo c'è moltissimo della Clio che ci siamo abituate a vedere sul web. Sembra quasi di vedere nel suo passato, conscie che ovviamente la storia è stata romanzata, e qualche evento sarà stato costruito ad hoc.
Il cuore della narrazione sono lei e Claudio, suo marito, ma anche i personaggi che fanno da contorno sono abbastanza caratterizzati.
Per quanto la stesura del libro sia stata aiutata da Elisa Gioia, anch'essa scrittrice, nel modo di raccontare si legge proprio il linguaggio di Clio, (passate il gioco di parole) e sembra quasi di sentire lei che racconta la storia.
Questo penso sia la caratteristica del romanzo che mi è piacuta di più, ma anche quella che non gioca a suo favore per chi non la conosce.

QUINDI COSA NE PENSO? 
Penso che con questo primo romanzo, Clio abbia regalato alle sue followers un bel pezzo di sè, e questo è sicuramente un punto a suo favore.
Ma c'è da dire che ha giocato in casa, ha vinto facilmente raccontando le sue prime esperienze nella Grande Mela, non ha dovuto far lavorare chissà quanto la fantasia.
Se io avessi comprato questo romanzo in libreria, pagandolo 17 €, senza sapere chi fosse Clio Zammatteo, arrivata all'ultima pagina probabilmente l'avrei riportato al negozio e gli avrei detto di tenerselo perchè a casa avrebbe solo fatto polvere.
La storia è fresca e leggera, ma se non sapete chi è Clio non ha senso leggerlo!

CURIOSITA'
La foto di copertina è stata scattata da Claudio Midolo, marito di Clio e artefice dell'idea del primo canale YouTube italiano dedicato al trucco con ClioMakeUp (ebbene si...l'idea fu sua).
Nel romanzo Clio racconta (non so quanto ci sia di vero, ma penso quasi tutto in questo caso) la sua timidezza e l'impaccio nel girare il suo primo video, che fu solo un'introduzione al suo canale.
Qua credo non abbia proprio inventato nulla...andate a vedere voi stesse...
https://www.youtube.com/watch?v=ZYgEQU3gGkw

IL MIO VOTO QUINDI PER QUESTO PRODOTTO E'.....ttttrullo di tamburi.....
6,5!!!
Gli do poco più della sufficienza perchè io amo Clio, mi sta simpaticissima e nonostante il grande successo è una delle poche che è rimasta fedele a se stessa.
Ha scritto il suo primo libro mettendoci dentro una parte di sè, cosa che ho apprezzato.
Ma per il resto, quando compro un libro la storia deve essere originale e coinvolgente e non è questo il caso (soprattutto per l'originalità).

Questi alcuni estratti da "Sei bella come sei"

 "Il nostro sogno americano: frequentare la MUD, la Make-Up Designory, una delle scuole più prestigiose al mondo per chi vuole lanciarsi nella professione di MUA, per i non addetti: Make Up Artist."

 "Non posso fallire, è la mia occasione. Non devo permettere alla paura di vincere."

"Lei riduce gli occhi a due fessure, porta il petto in avanti e con una mano in vita e l'indice puntato contro di lui, gli risponde solo:"Fuck You"!

"Guardo in lontananza la Statua della Libertà che veglia sull'isola di Manhattan, un ferry boat poco distante si avvicina a Ellis Island e sento nascere dentro di me la speranza che forse un nuovo inizio stia aspettando anche me."


E voi avete letto quest'opera prima della cara Zammatteo?
Fatemi sapere come al solito nei commenti cosa ne pensate.

Ciao a tutte!!!!!





giovedì 12 novembre 2015

Review P2 Trattementi unghie

Ciao giovani!
Oggi voglio parlarvi di 3 prodotti  per la cura delle unghie che ho usato molto negli ultimi mesi e con cui devo dire di essermi trovata abbastanza bene.
Sono tutti e tre di P2 Cosmetics, marchio low cost venduto in alcuni store OVS.
Non so se sia reperibile presso altri negozi. Io per ora l'ho trovato solo lì.
La P2 ha una linea dedicata alle unghie e una al make up, ma al momento in Italia esiste solo la prima.
Anche sul sito al momento sono disponibili solo smalti e prodotti per la nail care.
In ogni caso vi lascio il link, così da potergli dare un'occhiata.
http://it.p2cosmetics.com/
Io ho unghie piuttosto fragili, il cui problema principale è lo sfaldamento.
Non riesco a farle crescere tanto perchè alla sfaldatura segue dopo pochi giorni la rottura per cui bisogna intervenire e accorciarle.
Ecco perchè di prodotti per rinforzare le unghie ne ho cercati e provati moltissimi, sia low cost, sia professionali.
Non ho mai risolto del tutto il problema, ma rispetto a qualche tempo fa si presenta con minor frequenza e non su tutte le unghie allo stesso modo.
Aggiungeteci che il tutto potrebbe essere causato da un'alimentazione che esclude quasi del tutto i latticini perchè non li tollero molto e quindi la mancanza di calcio potrebbe giocare un ruolo determinante.
Però posso dire che alcuni smalti mi hanno aiutato a tenere a bada la cosa e uno di questi è il Calcium Gel di P2.
L'inci non è il massimo e di calcio forse c'è solo l'idea, però che vi devo dire...io mi ci sono trovata bene, e ormai ripeto, lo uso da qualche mese, alternandolo con un altro di Orly, ma il suo aiuto lo da' nella difficile missione prevenzione sfaldamento!
Intendiamoci, non fa miracoli, io il problema non l'ho risolto, ma di sicuro è meno importante di prima!
La confezione contiene 10 ml di prodotto per 2,49 €.
Non asciuga velocemente come altre basi, perchè è un pò più corposo: se lo smalto non vi durerà come al solito potreste aver steso una base di prodotto eccessiva, per cui vi consiglio di abbondare solo se non dovete poi dare lo smalto, altrimenti è meglio una passata sottile.

Altro prodotto che stavolta promuovo senza remore è il Cuticle Remover.
Dotato di un applicatore che dovrebbe facilitare l'applicazione, io ho notato che da' il meglio di sè se lasciato agire per un minuto circa sulle cuticole. Le ammorbidisce e rende semplicissima l'operazione di spostamento e rimozione degli eccessi.
Io non taglio le cuticole perchè so che le andrei a indurire, ma spostarle verso il giro cuticole senza prodotti è complesso e dopo poco sono di nuovo lì. Questo gel aiuta nella rimozione, rendendola
meno traumatica del taglio con la classica forbicina.
Il prodotto è venduto al prezzo di 2,49 € per 10 ml.

Ultimo prodotto della serie è il Mega Shine Top Coat.
Questa l'immagine dal sito.
Top coat a dir poco fantastico, si stende bene, senza striature, fa' durare lo smalto per almeno 4-5 giorni (dipende dallo smalto e da cosa fate con le mani), ma sopratutto dà alle unghie una luminosità pazzesca, super lucida, molto elegante! Ce l'ho da almeno tre mesi e non ha fatto grumi nè si è addensato come fanno di solito quelli effetto gel.
Anche qui per 10 ml di prodotto, la spesa è di 2,49€.

Insomma, con 7,50€ vi portate a casa tre prodotti molto validi, che vale assolutamente la pena provare.
Fra i tre non rinuncerei al Cuticle Remover, mentre quello che potrei sostituire è la base al calcio, perchè di basi rinforzanti alla fine se ne trovano tante valide.

Insomma, con questo è tutto. Spero di esservi stata utile. Fatemi sapere se conoscete questa marca, se l'avete già provata e cosa ne pensate.
Io vi saluto e alla prossima!
Ciaooooo!!!!






lunedì 9 novembre 2015

Il primo NABLA non si scorda mai!

Ciao ragazze!
Oggi vi racconto la mia prima esperienza con NABLA, casa cosmetica italiana, sul mercato da qualche anno con un sito di cui vi lascio il link, (https://www.nablacosmetics.com/it/) in cui sono proposti prodotti make up con caratteristiche vegan e cruelty free, ovvero privi di sostanze potenzialmente allergogene e non testati sugli animali.
Il sito propone prodotti per labbra, occhi e viso, oltre che qualche accessorio e le nuovissime matite per sopracciglia Brow Divine, che in rete stanno spopolando!
Tra i prodotti per labbra sono sicuramente gettonatissimi i Diva Crime, rossetti dalla texture morbida e cremosa, confortevoli e di lunga durata.
Tra i più famosi figurano Alter Ego, Domina e Balkis.
Ognuno ha un costo di 12,90 € per  4,2 g di prodotto: sottolineo il peso perchè non vi venga un accidente quando farete il vostro ordine e vedrete arrivare un minuscolo affarino...il primo impatto spaventa, perchè si pensa di aver preso la fregatura. In realtà poi lo stick all'interno è normalissimo!
Dei prodotti viso non ho sentito parlare granchè per cui lascio a voi eventualmente lo spazio nei commenti se avete provato qualcosa e volete condividere!
I must have assoluti di Nabla sono però gli ombretti, venduti in cialde singole, magnetiche, per comporre a piacimento la propria palette oppure come ombretti mono.
La differenza è di crica un euro in più per gli ombretti mono perchè ovviamente si va a pagare la plastica, ma la quantità di prodotto non cambia:
- Refill: 6,50 € per 2,5 g
- Mono 7,90€ per 2,5 g
Sono ormai 38 le cialde disponibili e l'ultima collezione, Butterfly Valley, è stata quella che più mi ha convinta a provare questo marchio.
Ho fatto il mio ordine il 31 ottobre, un venerdì e lunedì mattina avevo già la mia bella scatolina sulla scrivania.
Approfittando di una piccola promo in corso per Halloween ho pagato solo 2,45 € per le spese di spedizione e in omaggio hanno inviato delle caramelle e una pochette.

La confezione era ben sigillata e si presentava davvero bene. I prodotti erano tutti contenuti dentro la pochette trasparente in omaggio (di suo costerebbe 2,90 €) e accompagnava il tutto la presentazione di alcune loro linee in cartoline molto belle.
Vi rendete conto che ci sto mettendo una vita a dirvi cosa ho ordinato????
In realtà ci sono andata piano, perchè non conoscendo il marchio volevo evitare di buttare dei soldi...poi me ne sono pentita e credo che non passerà molto tempo prima di farne un secondo!
Come vedete dalle foto ho scelto due ombretti refill e la Liberty Six Palette.
In realtà c'era anche un rossetto, ma l'ho fotografato separatamente perchè non l'ho preso per me e l'aveva già la sua proprietaria.
Per me ho scelto due ombretti le cui tonalità erano del tutto assenti nella mia "collezione" (non saprei come definirla!).
Il primo è BABYLON, un verde petrolio super intenso, altamente pigmentato e con riflessi che non saprei neppure raccontare.
L'ho provato già due volte, sfumandolo con un marrone caldo, ma soft, in modo da non togliere nulla al colore principale, e non posso che promuoverlo a pieni voti per la sfumabilità, la pigmentazione, la durata e l'effetto finale. Non necessita di primer, non spolvera e può essere usato sia da asciutto che bagnato (opzione che devo ancora testare).
Questa l'immagine dal sito.

Il secondo ombretto è DAPHNE N°2: borgogna bordeaux adattissimo per la stagione autunnale, non vedo l'ora di provarlo con uno sfumato nero e una matita nera intensa per creare uno smoky eyes che sia degno di questo nome.
Lo swatch è qualcosa di spettacolare perchè il colore, colpito dalla luce si arricchisce di sfumature ramate che non avevo mai visto in un ombretto. Non spolvera sicuramente, ma non so ancora darvi altre informazioni perchè non l'ho provato come l'altro.
Anche questo è wet and dry.
Questa l'immagine dal sito.

Guardateli insieme e immaginateli uno sfumato nell'altro. Io ho già in mente qualcosa. Voi?
Vi lascio anche qualche foto (qualità pessima come sempre) scattata nel pomeriggio con luci diverse.



Entrambi gli ombretti hanno trovato spazio nella mia nuova Liberty Six, palette con fondo magnetico nella quale possono essere contenuti appunto sei ombretti refill e che ha un costo di 6 €. Ovviamente potrebbe contenere anche ombretti della stessa tipologia, ma di altre marche.
E' abbastanza solida e la chiusura è altrettanto magnetica. Risulta leggera e compatta.
Anche questa dal sito sembra chissà che, poi vi arriva ed è molto più piccola di quanto non pensaste...che in realtà è stupido perchè quanto spazio dovrebbero occupare sei cialdine????
Ho lasciato il rossetto per ultimo perchè non essendo stato comprato per me non ho neanche potuto fare uno swatch o provarlo personalmente. Però stavolta sono stata brava e ho chiesto all'attuale proprietaria come ci si fosse trovata.
Ne era entusiasta!
Il rossetto in questione è Across The Universe, un fucsia sparaflesciato forse più adatto alla primavera che alla stagione invernale.
Io non indosso il fucsia perchè con la mia carnagione fa un pò a cazzotti, però a lei stava bene!
In verità poi dovevo prendere Alter Ego, per un'altra persona...ma mi sono confusa con il nome e quindi ha trovato altra collocazione!
Insomma, queste sono le  foto scattate prima di consegnarlo alla padrona!


Per una volta la foto non falsa neppure il colore del rossetto perchè è così come lo vedete. Non male se siete amanti del fucsia!

E insomma. Devo dire che sono stata contenta del mio primo ordine Nabla e tra non molto cercherò di dare altri compagnetti a Babylon e Daphne N°2 perchè gli ombretti valgono davvero tanto.

Il 12 novembre fra l'altro uscirà una nuova collezione in casa Nabla, che avrà come oggetto degli ombretti simil-cremosi che già dalle foto sembrano spaziali!
So solo che saranno 6 e in mezzo a marroncini e nude ci saranno un rosa e un color melograno che sembrano unici (Pinkwood e Supreme i loro nomi).

Va bene ragazze, con questo è davvero tutto.
Fatemi sapere cosa ne pensate e se avete da consigliarmi qualche ombretto che possa rendere unica la mia nuova palette lasciate pure un commento giù in basso!

Un bacio a tutte! Ciao!!!



lunedì 2 novembre 2015

Novità dell'autunno by Essence. Ecco cosa ho provato...e amato!!!!

Ciao a tutte! Finalmente ho trovato un pò di tornare per tornare sul blog e scrivere qualcosa sui miei ultimi piccoli acquisti low cost.
Vi anticipo fin da ora che li ho trovati tutti validissimi.
Veniamo a noi dunque!
Parto col dirvi che fanno parte tutti delle novità per l'autunno by ESSENCE.
Tra le prime merita sicuramente il podio la palette All About GREYS.
Uscita insieme alle All about VINTAGE, BRONZE e ROSES, ha sostituito le vecchie della stessa serie, migliorando, almeno in questo caso, la texture, la pigmentazione e la durata.
Il prezzo è leggermente più alto delle vecchie, perchè si aggira sui 4,90 €, ma ogni palette contiene due colori in più, per cui direi che il tutto è bilanciato.
Per ciò che riguarda la GREYS, vi faccio vedere subito gli swatches, poi mi direte cosa ne pensate!

La prima foto falsa un pò la luminosità dei colori, tanto da renderli quasi matt, ma dalla seconda si può notare come invece siano tutti shimmer, ultrascriventi e aggiungo anche sfumabili e molto duraturi perchè l'ho già provata diverse volte e mi ci sono trovata benissimo.
Questo è uno dei make up che ho realizzato con questa palette.


Ideale per realizzare look per tutti i giorni, ma anche degli ottimi smoky se accentuate di più i colori scuri.
Io la trovo fantastica e la straconsiglio!
Già che siamo sugli occhi, sulla rima ciliare inferiore e leggermente nell'angolo esterno superiore, ho applicato anche un'altra new entry di ESSENCE: la matita nera LONG LASTING (Black Fever).
Acquistata, come potete vedere insieme alla sorellina marrone (Hot Chocolate) alla modica cifra di 2 euro ciascuna e a un'altra della linea GEL di un bel verde smeraldo.
Le Long Lasting sono matite automatiche dalla mina molto morbida, facili da sfumare e adatte sia per la rima ciliare esterna che per quella interna.
Non sbavano e per quanto debba ammettere che non abbiano la stessa durata di altre matite a lunga tenuta che ho provato, per il prezzo che hanno si fanno davvero ben volere!
Della matita GEL verde invece che dire? E' una normale matita da temperare, la mina è anche qui morbida, e stavolta aggiungeteci che la tenuta è davvero ultralunga...provate a stenderla sul dorso della mano, aspettate circa 5 secondi e poi provate a toglierla...fatemi sapere se ci siete riuscite!
Morale: promossissima!
Ecco dunque un pessimo swatches (accontentatevi...la fotografia non è il mio forte!)...
E' da un pezzo che cerco i pennelli della nuova collezione Make Me Pretty negli store OVS, ma non c'è verso di trovarne uno che non sia stato già saccheggiato, così ho ripiegato su ciò che ho trovato ancora in buone condizioni!
Li conoscerete tutte perchè credo che non esista una sola amante del make up low cost che non ne abbia almeno uno nel suo beauty case!
I pennelli di Essence sono un'assoluta garanzia di qualità al giusto prezzo!
A sinistra, il pennello da sfumatura, ha setole morbide ma adatte per creare sfumature delicate e portabili per tutti i giorni, mentre sulla destra quello piatto ha setole compatte che permettono una buona stesura dell'ombretto sulla palpebra mobile. Volendo potrebbe essere usato anche per sfumare il correttore, ma io non mi ci trovo bene e preferisco utilizzarlo per gli ombretti!
Manico solido, setole morbide e delicate, design grazioso e molto femminile.
Pagati ognuno non più di 3 euro, fanno parte anch'essi della collezione permanente autunnale e penso che siano davvero accessori per il make up super promossi!
In ultimo, sempre da ESSENCE, potevo non provare uno dei nuovi smalti per l'autunno?
Dopo aver tanto pasticciato con colori fluo, super accesi, sgargianti o pastello per la bella stagione, è finalmente arrivata l'ora di far rientrare dalla porta principale colori più caldi, scuri, avvolgenti e quindi ho scelto lui...il più bel porpora che abbia mai visto negli ultimi anni!
Lo so...dalla foto come al solito sembra tutt'altro...ma guardate qua sotto l'effetto con altre luci...

Numero 10 - True Love
Sopratutto nella seconda si apprezza a pieno l'effetto stupendo di questo colore sulle unghie.
Io ci ho realizzato una piccola e semplice nailart perchè avevo un pò di tempo e ho voluto fare qualche prova, ma credo che questo smalto accompagnerà buona parte del mio autunno e spazzerà via anche un pò del grigiore invernale!
Tra l'altro, e non ci avrei scommesso nulla, non macchia l'unghia nonostante sia abbastanza pieno come colore e se ben steso dura anche un bel pò.
Io lavorando al pc e avendo unghie che tendono a sfaldarsi facilmente, difficilmente riesco a far durare uno smalto più  di 3/4 giorni...qui siamo arrivati a 6 pieni e ha avuto lo stesso iter di quello nero che costa ben più del 1,29 € di questo!

Insomma ragazze...questo è tutto!
Stavolta sono stata fortunata con i miei acquisti e sono ancora dell'idea che i marchi High Cost possano dare soddisfazioni, ma quando riesci ad ottenere ciò che vuoi spendendo mooooolto meno, secondo me non  ti dispiace affatto!

Fatemi sapere in un commentino se anche voi avete provato qualcuno di questi prodotti e cosa ne pensate!
Come sempre se vi va aggiungetemi alle vostre letture e sarò felice di fare un salto anche nei vostri spazi!

Ciao...e alla prossima!